Campionato di Creatività

I Campionato Nazionale di Creatività

4 sfide tra Arte e Scienza per introdurvi alla competizione finale del progetto e per iniziare a riflettere sul perché queste due discipline sono strettamente legate.

Tutte le ragazze e i ragazzi iscritti (attraverso il nostro portale) ed afferenti al progetto potranno partecipare ad una o più delle 4 sfide previste.

Per ogni sfida ci sarà un punteggio e quindi una classifica nazionale relativa alla sfida ed una classifica nazionale generale.

I primi 3 classificati di ogni sfida riceveranno dei premi e dei gadget.

Alla fine delle 4 sfide ci sarà un evento online durante il quale annunceremo i vincitori del campionato (primi 5 classificati) che riceveranno un premio e dei gadget.

Regole Generali per la sottomissione dei materiali (immagini, video, collage…)

  • Ogni autore sarà verificato e confermato dai uno dei referenti scolastici in modo da escludere persone che non afferiscono al progetto;
  • Il concorrente si impegna a sottomettere unicamente immagini fotografiche o video originali delle quali è autore;
  • Non saranno ammesse immagini che ritraggano in volto minorenni, con l’eventuale esclusione degli autori, che esprimono implicito consenso alla pubblicazione. In caso di dubbio sulla maggiore età delle persone ritratte la foto sarà scartata;
  • A giudizio insindacabile della commissione giudicatrice saranno scartate immagini con contenuto ritenuto esplicito, blasfemo o volgare;
  • Ai vincitori di ogni sfida (primi 3 classificati) verrà chiesto l’indirizzo dove spedire il premio;
  • Saranno esclusi tutti quelli che invieranno più di una foto/video usando più account;
  • Saranno esclusi tutti quelli che ci invieranno foto/video tramite email.

Classifica

Nome Cognome Citta di riferimento Scuola di riferimento Immagine sfida 1 Video sfida 2 Immagine sfida 3 Risposta sfida 4 Sfida 1 Sfida 2 Sfida 3 Sfida 4 Totale
Davide Peretti Liceo Artistico Boccioni Milano
Big-Paint
Link al video
Ad un bit dalla Luna

Spazio.
Una spia rossa lampeggia: il computer di bordo segnala errore.
Armstrong:«1202, sovraccarico d’informazioni». Ma il computer riesce a selezionare i task meno importanti evitando il collasso.
Del 1202 non si parla, forse perché è poco rispetto all’impresa del 20/7/69 o perché la sua risoluzione è avvenuta grazie ad una donna.
Il software che ottimizza i comandi è stato ideato dalla giovane sviluppatrice M. Hamilton. Che queste abilità derivino da studi o dall’aver lavorato da giovane con E. Lorenz, non so, resta che una delle menti più brillanti del XX secolo è donna e si chiama Margaret.

8.5 9.0 7.5 8.8

33.8

Maria Paola Antonaci Liceo Scientifico Statale "L. Da Vinci" -- Maglie Lecce
St-art to infinity
Link al video
Mito pop della fisica moderna

Divertente, energico, vitale ma, soprattutto, uno dei più grandi fisici teorici del 900.
Considerato il padre della nanotecnologia, fu forzatamente Nobel nel 1965 per il suo contributo all’elettrodinamica quantistica, la teoria che descrive la relazione fra radiazione e materia. Diede forma grafica alla teoria con I suoi diagrammi: strumenti grafici, visivi, immediati per la comprensione del mondo subatomico, esoterici agli occhi dei più.
Nelle sue lezioni diede forma semplice a contenuti complessi, fu pragmatico, irriverente e umano, un mito mediatico secondo solo ad Einstein: uno di noi.

9 8.2 7 9

33.2

Daniele Stival IIS Majorana Torino
Costruzione E Distruzione Dell'Universo
Link al video
La scienza empatica

Strappato alla sua terra natale nello stesso anno di nascita, Giacomo Rizzolatti visse la difficile realtà del fascismo e si concentrò sulla scoperta dei neuroni a specchio.
Quest’ultimi, prima individuati nelle scimmie e poi negli uomini, sono situati nelle aree motorie cerebrali e si attivano quando si compie un’azione e quando se ne vede compiere una. Essi sono coinvolti nell’apprendimento, nell’imitazione e nell’empatia.
Questo concetto sembra rifarsi alla “capacità negativa” descritta dal poeta John Keats, secondo la quale l’autore si annulla immedesimandosi nell’oggetto descritto.

9.5 8.1 7.6 7.8

33

Elisa Coppola Liceo Statale "V. De Caprariis" Atripalda (Av) Con Sedi Associate Di Altavilla Irpina E Solofra Napoli
La forza di gravità
Link al video
Il mio scienziato preferito: Alan Turing

Il mio scienziato preferito è Alan Turing, matematico noto per aver modificato una macchina capace di decifrare in poche settimane i codici Enigma tedeschi utilizzati dalla marina per trasmettere piani e operazioni, aiutando a contrastare i movimenti dei tedeschi e salvando migliaia di vite portando la guerra a una conclusione più rapida. Possiamo quindi definire Alan Turing il fondatore dell’informatica poiché ha sviluppato un’idea generale su cosa sia un algoritmo; Altre sue scoperte sono il Test di Turing e la Macchina di Turing. Sfortunatamente si è tolto la vita a causa della depressione.

9.1 8.0 7.5 8

32.6

Paride Brogiolo Liceo Scientifico Di Stato “A. Calini” Milano
Simmetria in movimento
Link al video
Una fame insaziabile (SonEttore Majorana)

Mirar ben oltre era la sua passione
Con quegli occhi vivaci e scintillanti
Cercò dei suoi dubbi la soluzione
Nel moto di particelle danzanti

Diede una simmetria al positrone
E a quel neutrone postogli davanti
Ma non risolse mai quell’equazione
Che fa muover gli uomini e non i quanti

Non gli restò che tentar l’avventura
Fece i bagagli, salpò su un veliero
Dov’era diretto nessuno lo sa

Chissà se poi dell’umana natura
Avrà compreso l’antico mistero
Là, ove l’ha condotto la curiosità

7.7 7.9 8 9

32.6

Camilla Bianchetti Liceo Scientifico Di Stato “A. Calini” Milano
POCO DOPO
Link al video
ROSALIND FRANKLIN: la scienziata raccontata da Francis Crick

Watson alla fine l’ha fatto. Io, Francis Crick, e lui avevamo deciso di scrivere un libro e la scoperta della struttura del DNA sarebbe stata per sempre nostra. Ma lui ha rivelato la verità. Ha raccontato di lei, nonostante avessimo scelto di non farlo mai. Era solo una donna ebrea negli anni del razzismo e dell’antifemminismo, praticamente non era nessuno. La fotografia 51 con lei non avrebbe aperto la strada a nuove scoperte scientifiche. Ma da oggi, grazie a Watson, i meriti andranno anche a lei, da oggi il nome di ROSALIND FRANKLIN verrà sempre ricordato.

8.5 8.8 7.6 7.5

32.4

Emanuele Russo Liceo Statale "V. De Caprariis" Atripalda (Av) Con Sedi Associate Di Altavilla Irpina E Solofra Napoli
Respiro Cosmico...in barattolo
Link al video
Oltre i confini: verso l'infinito

Lo spazio.Il tempo.Il cosmo.Come ha avuto origine l’Universo?Da dove veniamo e verso cosa stiamo andando?Eterne le domande a cui Stephen Hawking, erede di Einstein,ha dedicato la sua vita. Cosmologo,fisico,matematico, astrofisico,ha abbracciato la teoria del Big Bang,ha viaggiato tra le stelle,tra i buchi neri e le loro singolarità, sognando di unificare due teorie apparentemente inconciliabili: la relatività e la meccanica quantistica. “I buchi neri non sono le prigioni eterne che pensavamo. Se vi sentite intrappolati non mollate, c’è sempre una via di uscita”. Beh, lui non ha mollato!

6.8 7.8 9.6 8.2

32.4

Ludovica Iannozzi Liceo Scientifico Statale Ignazio Vian Roma
OGNI COSA "HA" SUO TEMPO
Link al video
CORPI UMANI, CELESTI.

(a Stephen Hawking)
Caro Steve, mi chiedo sempre come tu sia riuscito a ricalcare, con la tua vita, quella dell’universo; a sciogliere l’anima tra le galassie, senza farti corrompere dalla sofferenza del corpo.
Mi fai pensare ad uno dei tuoi buchi neri sospesi nello spazio-tempo, che più sono piccoli, più irradiano energia. Così evaporano progressivamente ed erompono, alla fine, in una esorbitante esplosione di radiazioni.
Quanto eri piccolo, avvolto in quella sedia a rotelle, Steve.
E quanto eri grande, destinato alla sontuosa esplosione che avrebbe regalato al mondo nuovi orizzonti alla ricerca della materia oscura.

8.9 7.5 7 9

32.4

Alice Franceschi Liceo Scientifico Statale “J.F. Kennedy” Roma
(in)visibili
Link al video
oltre lo schermo

Un uomo umiliato scrive e ricorda una vita che non gli appartiene più. Alan Turing ricorda la guerra e prova orgoglio per non aver mai smesso di credere nella sua macchina: grossa quanto un muro, rumorosa quanto un cantiere, eppure così bella. Per un calcolatore del genere niente è impossibile, né decifrare il terribile Enigma tedesco e cambiare le sorti della guerra, né diventare piccolo abbastanza da entrare nelle nostre case. Perciò, la prossima volta che guardate lo schermo di un computer, pensate alle notti insonni di Alan e a come sia riuscito a diventare immortale; potrà aprirvi un mondo.

7.3 9.8 6.7 8.5

32.3

Sofia Bandinelli Liceo Scientifico Statale Talete Roma
Un (n)uovo Universo
Link al video
We are all in the gutter, but some of us are looking at the stars.

Università di Cambridge, 1967.
Jocelyn Bell, giovane dottoranda impegnata in alcune ricerche astronomiche sui quasar, riconosce nei tracciati di un radiotelescopio un segnale anomalo. Ma che cosa rappresentava quell’inconsueto e inaspettato segnale? Le soluzioni proposte furono diverse, “gli alieni! ”, dissero alcuni. A seguito di complesse ricerche, Jocelyn ebbe un’intuizione straordinaria. Quell’insolito segnale che era stato intercettato proveniva da una stella di neutroni rotolante ad altissima velocità, che da quel giorno, decisivo per la storia dell’astrofisica, prese il nome di pulsar.

8.9 8.3 7 8

32.2