Campionato di Creatività

I Campionato Nazionale di Creatività

4 sfide tra Arte e Scienza per introdurvi alla competizione finale del progetto e per iniziare a riflettere sul perché queste due discipline sono strettamente legate.

Tutte le ragazze e i ragazzi iscritti (attraverso il nostro portale) ed afferenti al progetto potranno partecipare ad una o più delle 4 sfide previste.

Per ogni sfida ci sarà un punteggio e quindi una classifica nazionale relativa alla sfida ed una classifica nazionale generale.

I primi 3 classificati di ogni sfida riceveranno dei premi e dei gadget.

Alla fine delle 4 sfide ci sarà un evento online durante il quale annunceremo i vincitori del campionato (primi 5 classificati) che riceveranno un premio e dei gadget.

Regole Generali per la sottomissione dei materiali (immagini, video, collage…)

  • Ogni autore sarà verificato e confermato dai uno dei referenti scolastici in modo da escludere persone che non afferiscono al progetto;
  • Il concorrente si impegna a sottomettere unicamente immagini fotografiche o video originali delle quali è autore;
  • Non saranno ammesse immagini che ritraggano in volto minorenni, con l’eventuale esclusione degli autori, che esprimono implicito consenso alla pubblicazione. In caso di dubbio sulla maggiore età delle persone ritratte la foto sarà scartata;
  • A giudizio insindacabile della commissione giudicatrice saranno scartate immagini con contenuto ritenuto esplicito, blasfemo o volgare;
  • Ai vincitori di ogni sfida (primi 3 classificati) verrà chiesto l’indirizzo dove spedire il premio;
  • Saranno esclusi tutti quelli che invieranno più di una foto/video usando più account;
  • Saranno esclusi tutti quelli che ci invieranno foto/video tramite email.

Sfida #1


Conclusa: 23 Febbraio 2021

Sfida #2


Conclusa: 24 Marzo 2021

Sfida #3


Conclusa: 3 Maggio 2021

Sfida #4


Scadenza: 24 Maggio 2021

La quarta sfida è: Raccontare una scienziata/scienziato (15 – 24 maggio  2021)

Partecipare alla quarta sfida è molto semplice, basta:

Raccontare 600 caratteri cosa e perchè vi ha colpito una scienziata o uno scienziato dell’epoca moderna (1900-2021).

Per affrontare questa ultima sfida dovete pensare ad uno story-telling chiaro, accattivante, creativo e che renda omaggio

al personaggio che avete scelto.

Vi ricordo che ognuno anche questa prova va affrontata da un punto di vista scientifico. Vi ricordo di cercare sempre un idea creativa ed artistica.

  • scegliere un titolo CREATIVO (il titolo verrà valutato quindi fate attenzione)
  • narrare la vostra storia (600 caratteri massimo)
    • dopo la sottomissione non sarà possibile modificare nessuno dei campi quindi controllate al meglio prima di inviare il tutto.
    • se non ricevete una mail di conferma della sottomissione controllate bene. Riprovate e se non funziona scriveteci.

Il tutto dovrà essere sottomesso entro le 16:00 di 24 maggio  2021

Occorre effettuare il login nella pagina Area Studenti per poter visualizzare il modulo di invio della risposta.

Classifica

Nome Cognome Citta di riferimento Scuola di riferimento Immagine Titolo Descrizione Sfida 1 Sfida 2 Sfida 3 Totale
Marta Cupaioli Liceo Artistico Boccioni Milano Le luci dell’altro mondo

Mi sono ispirata ad una mostra realizzata da Eugenia Balcells, un’ artista che raffigurò la Tavola Periodica degli Elementi tramite i loro spettri di emissione , quindi dato che la nostra realtà è composta da colori, luci e ovviamente materia, mi sono immaginata una realtà opposta con luci e colori opposti, ovviamente composta dall’antimateria, nonostante ora si sia riuscita a creare solo le molecole di Antidrogeno e il nucleo dell’Antielio.

9.9 10.0 9

28.9

Caterina De Carlo Liceo Xxv Aprile Di Pontedera Pisa TUTTA COLPA DELLA MATERIA OSCURA!

L'Universo è una donna in forma, ma disperata, perché alla prova della bilancia scopre di avere molta più massa di quanto pensasse. In effetti, la massa dell' universo che emette radiazioni elettromagnetiche è una minima parte rispetto a quella che ci si aspetterebbe sulla base degli effetti gravitazionali. Tutta colpa della materia oscura che, pur non vedendosi, c'é e ha un certo peso!

9.8 9.0 9.4

28.2

Ruben Martello Liceo Quinto Ennio Lecce Oscure Materie

Parlare di Materia Oscura è come parlare di quando la Prof ti interroga su un argomento che non conosci! La maggior parte della materia contenuta nel Cosmo non forma stelle o nubi, né emette o assorbe forme di radiazione elettromagnetica VISIBILI da noi. Se di quello che ci chiede la prof non sappiamo quasi nulla, come facciamo a dire che quella materia esiste? Una risposta di MASSA può farci capire la GRAVITA' della situazione. Anche la nostra galassia è immersa in un alone di MATERIA OSCURA.

9 9.7 9

27.7

Marco Li Volsi Liceo Artistico "Pinot Gallizio" Torino Anamnesi

Il tema scelto è “buchi neri”.
Sono partito da una tra le più recenti foto di un buco nero, collocato al centro della galassia Messier 87: l’ombra è resa visibile grazie ai radiotelescopi dell’Event Horizon Telescope.
Il collage di foto, con colori e soggetti differenti, ricrea la forma del corpo celeste scelto.
Ho scurito alcune zone per rendere tutto più coerente.
È un abisso in cui ci si perde, ricordandoci l’immensità dell’universo strabiliante, e di quanto siamo piccoli in confronto.

8.9 9.1 9.2

27.2

Margherita Vignolo Liceo Artistico "Pinot Gallizio" Torino Siamo circondati

Siamo circondati dai numeri: guardandomi attorno ho notato che fanno costantemente parte della nostra vita e ci permettono di gestire la nostra quotidianità. Il mio collage è al primo sguardo un insieme disordinato e vario di numeri, che ho fotografato durante le mie giornate.
In mezzo a questi "banali" numeri però si possono scorgere alcuni fondamenti della nostra conoscenza scientifica. Gli stessi numeri che ci facilitano la vita ci rendono comprensibili concetti scientifici complessi.

9.6 9.0 8

26.6

Serena Galante I. I. S. Duni Levi Matera Prigione di luce

Il buco nero si forma nel momento in cui una stella collassa su se stesa formando un vero e proprio buco nello spazio-tempo. Quando qualcosa entra nell' orizzonte degli eventi di un buco nero non riesce ad uscire a causa della grande e potente interazione gravitazionale presente. Nemmeno la luce. Ho deciso di intitolare questo lavoro "prigione di luce" perché il buco nero imprigiona tutto, anche la luce che non riesce ad uscire pur avendo una velocità elevatissima.

8.5 8.8 9.2

26.5

Elisabetta Cretoni Liceo Artistico "Pinot Gallizio" Torino Singolarità singolari

Ho deciso di rappresentare la vita di un buco nero, dalla sua nascita alla sua morte, ancora solo supposta. Le prime immagini narrano la sua origine: una nebulosa da cui nasce una stella che, dopo milioni di anni esplode in una supernova la quale, a sua volta, può dare vita ad un buco nero. Lo spazio-tempo, a causa della notevole densità, si deforma a tal punto da permettere nemmeno alla luce di fuggire. Infine il buco nero evaporerà emettendo calore secondo la teoria della radiazione di Hawking

9.3 9.0 8

26.3

Emily Fusillo Liceo Artistico Boccioni Milano Digital matter

Essendo una studentessa prendo continuamente appunti durante le lezioni, quindi ho pensato di spiegare le componenti della materia oscura sotto forma di una pagina di appunti digitale. Le componenti di cui parlo sono una di tipo barionica, formata da oggetti massicci non luminosi come pianeti, nane brune, nane nere e buchi neri; e una non barionica costituita da particelle non ancora scoperte, ma si ipotizza che possano essere neutralini, neutrini o altre particelle note con il nome di WIMPs.

8.5 9.0 8.2

25.7

Eliana Pia Petrillo Liceo Statale "V. De Caprariis" Atripalda (Av) Con Sedi Associate Di Altavilla Irpina E Solofra Napoli Il DNA non mente. Le persone sì.

Ho fatto un esperimento estraendo il DNA da una banana; per rappresentare il crossing-over ho usato la plastilina ed ho ritratto il processo che avviene; poi ho fatto la foto ad una papaya divisa in due perché mi sembrava il nucleo con all'interno il DNA (cromatina). Andando a visitare l'Università San Raffaele rimasi colpita dall'enorme elica che vi è al centro e ho deciso di fotografarla. Infine con i capelli ed un filo ho rappresentato l'elica del DNA e l'accoppiamento delle basi azotate.

9.4 8.2 8

25.6

Veronica Loreggia Liceo Statale G. Berto Venezia DesossiriboParentela

Il collage rappresenta il tema del DNA, partendo dalle sue componenti, quali le basi azotate, per poi arrivare alla sua struttura completa, quella ad elica. Ognuna delle quattro persone rappresenta una base azotata diversa: all’inizio individualmente e successivamente vengono rappresentati i legami che si formano tra adenina e timina e tra citosina e guanina, insieme allo scheletro fosfato-desossiribosio, rappresentato da pentagoni nelle foto di sinistra, e da palloni nelle foto di destra.

8.1 9.5 8

25.6

Giulia Brasca Liceo Scientifico Galilei Ancona Roma Ciò che si conta conta

I numeri sono ovunque: nell’altezza dell’edificio in cui abitiamo o nei millilitri di latte che beviamo la mattina. C’è chi se ne innamora, considerandola bella quanto una forma d’arte. Tra essi vi sono poi i protagonisti, “i primi”, divisibili solo per sé stessi e per uno. Ma non sono gli unici esclusivi, anzi, è stato dimostrato per assurdo che tutti i numeri sono interessanti, persino il più “noioso” che può apparire ai nostri occhi, proprio come è apparso il 1729 al matematico Godfrey Hardy.

9 8.8 7.5

25.3

Fabrizio Campagna Liceo "Majorana - Laterza" Bari Il grande risucchio

I buchi neri: gli oggetti più misteriosi dell’Universo, chiavi per comprendere i misteri dell’universo. Buco perché in esso tutto scopare, nero perché trattenendo anche i fotoni non emette luce. Non c’è nulla nell’universo che può salvarsi. Luce, gravità, tempo… tutto viene risucchiato e distrutto. E’ il punto di non ritorno per gli oggetti in caduta.

8.7 9.0 7.6

25.3

Alice Capozzo Liceo Scientifico Ettore Majorana Roma Giù per il buco

Per questo collage ho scelto come tema i buchi neri. In particolare mi sono soffermata sull'aspetto dell'assorbimento della materia da parte del buco, che ho rappresentato in maniera un po' bizzarra, infatti nelle immagini possiamo vedere delle persone, rappresentanti la luce, che vengono assorbite dai buchi. Ho voluto inoltre inserire un immagine un po' fuori tema (in basso a sinistra) che però mi dava l'idea di qualcosa che si sfoca mano mano che viene assorbito.

9.6 7.5 8.1

25.2

Tommaso Mai IIS Majorana Torino N, Z, Q, R and C numbers

In questo collage artistico ho voluto rappresentare i diversi insiemi numerici: l’intero collage rappresenta l’insieme dei numeri complessi che si divide nei due insiemi dei numeri immaginari (“i” è l’unità immaginaria) e dei numeri reali (rappresentati con oggetti reali) che a loro volta si dividono in irrazionali (il volume della sfera si calcola con π) e razionali. Questi ultimi comprendono i numeri frazionari e gli interi che, infine, si suddividono in negativi e naturali.

9.2 8.0 8

25.2

Daniele Stival IIS Majorana Torino Tessitura Genetica

L'immagine rappresenta il momento in cui i cromosomi, despiralizzandosi, permettono la copiatura e la trascrizione del DNA. Le basi azotate gialle e rosse, citosina e guanina, presentano tre legami, mentre le viola e le verdi, adenina e timina, solo due. La scelta dei materiali in tessuto, infine, rappresenta come il DNA "tesse" la trama e l'ordito del nostro aspetto e del nostro carattere.

9.5 8.1 7.6

25.2