II edizione 2018-2020

II edizione 2018-2020

The Black Lovers

di Jasmine Dawoud , Valentina Siragusa , Lanka Wijeratna

The Black Lovers rappresenta l’unione di buchi neri personificati nei volti di due amanti che si uniscono in un appassionato bacio. Dai volti si dirama un turbinio di onde gravitazionali.

The Black Lovers nasce dall’idea di rappresentare l’unione dei buchi neri, attraverso i quali vengono generate le onde gravitazionali. Mentre guardavamo il video della loro unione abbiamo deciso di incrementare il movimento da essi svolto nel nostro progetto. Abbiamo pensato ad una serie di ingranaggi azionati da una manovella, mossa direttamente dall’osservatore. Per la realizzazione del meccanismo il materiale principale che abbiamo scelto di utilizzare è il legno perché l’albero dà la vita all’uomo come il meccanismo rende vivo il bacio. I due amanti si intersecano grazie all’alternanza di pannelli di legno colorati di nero. I loro capelli rappresentano le onde gravitazionali che sono come mossi dal vento, vibranti in aria.

Docenti: Gabriella Mauri

Scuola: – Milano

In mostra nella tappa:

  • Milano 2019
  • Esposizione nazionale II edizione (2018-2020)

Altre foto