II edizione 2018-2020

II edizione 2018-2020

Abbagliati dai Raggi Cosmici

di Martina Carlini , Wendy Hilario Padilla Xiomara , Silvia Pezzi

L’intenzione è stata di creare un elaborato scultoreo figurativo sul tema dei raggi cosmici, particelle e nuclei atomici di alta energia che, muovendosi quasi alla velocità della luce, colpiscono la Terra da ogni direzione, provenendo dal dal Cosmo.
L’opera vede al centro un braccio che si innalza, come a volgersi proprio verso l’universo, simboleggiando l’uomo: essere desideroso di spingersi oltre i suoi limiti e di scoprire sempre più ciò che lo circonda.
Abbiamo poi pensato di enfatizzare la tridimensionalità della composizione, utilizzando due diversi piani dimensionali, perpendicolari tra loro.
Il braccio diparte dal primo, posto orizzontalmente (simbolo del nostro mondo) e si protende sino ad incontrare, venendone attraversato, fili trasparenti (i raggi cosmici) connessi a una cornice verticale anteriore (il cosmo).
Lungo i 4 lati interni della cornice corre una frase, enunciata da Socrate:”Sapiente è colui che sa di non sapere”. Infatti, nel nostro intento progettuale, abbiamo voluto conferire all’opera anche un significato relativo al fatto che l’uomo sia sempre stato attratto dallo scoprire l’ignoto.

Docenti: Claudia Zelaschi

Scuola: – Milano

In mostra nella tappa:

  • Milano 2019
  • Esposizione nazionale II edizione (2018-2020)

Altre foto