2nd edition 2018-2020

2nd edition 2018-2020

Onde in movimento

di Avishka Maduwantha Perera Mahawaduge , Emmanuele Maria Merelli , Roberto Caputo

Scopo dell’esperimento: L’esperimento condotto era volto a creare una piastra di Chladni. Questa invenzione del fisico tedesco Ernst Chladni, risalente al XVIII secolo, consiste nel far vibrare della polvere fine su di una lastra di metallo tramite l’uso di un altoparlante a vibrazione.
Materiali utilizzati: Altoparlante bluetooth a vibrazione, una piastra di metallo 12cmx12cm, della gomma adesiva removibile, uno smartphone con un’applicazione per generare le frequenze e del sale da cucina fino.
Procedimento:
Per la creazione della piastra di Chladni, anzitutto, bisogna trovare il centro della piastra di metallo, così da poter identificare il punto dove posizionare lo speaker utilizzando la gomma adesiva removibile. Successivamente bisogna attivare l’altoparlante così da poterlo connettere allo smartphone. Nel mentre si accederà all’applicazione per generare le frequenze. Ora si avrà tutto l’occorrente per poter iniziare l’esperimento. Si inizierà mettendo del sale da cucina fino sulla piastra. Successivamente, nell’applicazione sceglieremo una frequenza da noi desiderata e avremo modo di osservare come il sale da cucina, reagendo alla frequenza a cui vibra la piastra, si disporrà in modo da creare delle onde ben definite. Il sale da cucina si allontanerà dai ventri, ovvero le zone di maggiore vibrazione e si posizionerà nei punti nodali dove l’ampiezza della vibrazione è nulla. Al cambiare delle frequenze, inoltre, si creeranno delle figure geometriche sempre più complesse.

Video

 

Docenti: Enrichetta Di Rosa

Scuola: – Napoli

In mostra nella tappa:

  • Napoli 2021